Home / Cronaca Nera / Priolo: anziano ucciso in casa, due fermi
Priolo omicidio

Priolo: anziano ucciso in casa, due fermi

Svolta nelle indagini per l’omicidio di un anziano a Priolo. Sono stati fermati i due presunti assassini. Probabilmente si tratta di una rapina finita in tragedia.

Due giorni fa a Priolo, nel siracusano, è stato ritrovato, all’interno della sua abitazione, il corpo privo di vita di Sebastiano Liottasio, 93 anni, residente in via Maria Lucia Gargallo.

L’uomo presentava sul capo alcune vistose ferite, probabilmente causate da un corpo contundente. Stando alle prime ricostruzioni, l’anziano era stato aggredito e ripetutamente colpito alla testa, fino a provocare il decesso.

Spuntano ora i nomi dei due presunti killer che avrebbero freddato Liottasio. Si tratta di  Francesco Garofalo, di 26 anni, e Angelo Sferrazzo, 42enne, anch’essi residenti a Priolo. I due sarebbero stati inchiodati dalle immagini di una telecamera di videosorveglianza.

Verosimilmente l’omicidio è scaturito da un tentativo di furto, avvenuto intorno all’una di notte. Molto probabilmente la vittima stava dormendo quando i rapinatori sono entrati in casa sua. Svegliatosi, Liottasio è stato colpito al capo con un oggetto pesante, forse un ferro da stiro.

Interrogati, Garofalo si è avvelso della facoltà di non rispondere mentre Sferrazzo ha fornito spiegazioni che non hanno convinto gli inquirenti.

Si attende ora il referto dell’autopsia che farà maggiore chiarezza sulle modalità del delitto.

Guarda Anche

cronaca nera omicidi

Padre uccide il figlio dopo una lite!

La tragedia è avvenuta a Napoli. A dare l'allarme è stata la mamma della vittima. Il padre al momento dell'arresto, era in uno stato di shock!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

loading...