Home / Cronaca Nera / Sucidio Albenga: si impicca il titolare dell’agriturismo Signola
Suicidio Albenga agriturismo signola

Sucidio Albenga: si impicca il titolare dell’agriturismo Signola

Tragedia a Campochiesa d’Albenga, dove il titolare dell’agriturismo Signola si è suicidato impiccandosi nel locale caldaie della struttura.

Si è suicidato a Campochiesa, piccola frazione di Albenga, Emilio Piccardo Puzzo., proprietario dell’agriturismo Signola. Il corpo dell’uomo, 53 anni, è stato ritrovato nel pomeriggio di ieri, intorno alle 17:30.

L’uomo si è impiccato nel locale caldaie del magazzino, posto a brevissima distanza dall’agriturismo, all’interno del quale vi è anche la sua abitazione.

A scoprirlo è stata la madre, che ha immediatamente chiamato i soccorsi. L’intervento del 118 è stato però inutile. Secondo i primi accertamenti l’uomo sarebbe deceduto circa 3 ore prima del ritrovamento del cadavere.

Dalle prime indagini è apparso subito chiaro che si è sicuramente trattato di un suicidio, pertanto il medico legale ha deciso di non disporre l’autopsia.

I motivi del gesto sono ancora ignoti, anche se è stato ipotizzato che che l’uomo soffrisse da tempo di crisi depressive, che potrebbero averlo portato al suicidio. Il gesto ha lasciato nello sgomento l’intero comune di Albenga, oltre che la moglie e i due figli della vittima.

 

Guarda Anche

cronaca nera omicidio

Madre si suicida dopo aver ucciso il figlio

La triste tragedia è avvenuta in località Sambucheto di Recanati a Macerata. La madre ha ucciso il figlio di sette anni e poi si è tolta la vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

loading...