Home / Yara Gambirasio / Yara, trovato un altro Dna sugli slip: sarebbe il terzo
yara gambirasio

Yara, trovato un altro Dna sugli slip: sarebbe il terzo

Spunta un altro preoccupante dettaglio nelle indagini ancora in corso sul caso della piccola Yara Gambirasio: un terzo DNA si aggiunge a complicare la vicenda.

BERGAMO – Un nuovo dettaglio si aggiunge alla già complessa vicenda di Yara Gambirasio: l’ex vicecomandante del Ris di Parma Marzio Capra, genetista forense, docente alla Statale di Milano e adesso componente del pool difensivo di Massimo Bossetti, ha annunciato che un terzo DNA sarebbe stato trovato sullo slip dalla ragazzina. Capra ha rivelato la notizia al settimanale Oggi e ha anche rilasciato una dichiarazione da cui è trapelato un certo fastidio per la scoperta appena fatta.

Ecco le parole dell’ex vicecomandante: “Si tratta di un altro profilo mitocondriale. Non si sa a chi appartenga. Nessuno si è preoccupato di scoprirlo. E il nucleare che lo doveva accompagnare dov’è finito? La stessa traccia genetica contiene quindi un Dna nucleare e due mitocondriali di tre persone diverse”.  Il genetista forense ha anche aggiunto che questa è una mostruosità scientifica mai vista prima d’ora, un fatto assolutamente contro natura.

Il perito ha anche detto durante l’intervista al settimanale di avere ipotizzato che può essere avvenuta una cancellazione selettiva delle tracce, forse proprio per depistare le indagini e incastrare Bossetti. Vedremo nei prossimi giorni ulteriori sviluppi sulla vicenda.

Guarda Anche

cronaca nera bossetti

Yara, le indagini potevano concludersi due anni prima

Durante il processo in aula gli inquirenti hanno ammesso il loro errore: a causa di test del Dna effettuato su un campione sbagliato hanno perso la madre di Bossetti e ritardato l’identificazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

loading...