Home / Cronaca Nera / Uomo confessa l’omicidio della moglie e della suocera
duplice omicidio

Uomo confessa l’omicidio della moglie e della suocera

Francesco Grieco, dopo essere stato sottoposto ad un interrogatorio serrato da parte degli inquirenti, ha confessato l’omicidio della moglie e della suocera.

Francesco Grieco dopo un interrogatorio serrato da parte dei carabinieri, è crollato ed ha rivelato di essere stato lui il killer che ha ucciso la moglie Francesca Marchi e la suocera Irene Tabarroni di 92 anni.

Francesco Grieco, guardia giurata di 53 anni, ha confessato ai carabinieri di aver ucciso la moglie e la suocera nella propria abitazione, una villetta a Gorghetto di Bomporto nel modenese, ammettendo di essere stato colto da un raptus omicida.

L’uomo avrebbe raccontato agli inquirenti di essere in un periodo difficile della sua vita a causa di alcune difficoltà lavorative. All’epoca dei fatti era stato proprio Francesco Grieco a dare l’allarme ai carabinieri appena si era accorto che le due donne erano morte.

L’uomo rivelò ai carabinieri di non aver avvertito nessun rumore ma dopo che gli stessi avevano constatato che in casa non esisteva nessun segno di scasso, hanno compreso che lui non dicesse la verità.

La scientifica che ha esaminato i corpi ha rilevato che l’anziana donna di 92 anni è stata colpita al cranio con un oggetto contundente, mentre la moglie di Francesco Grieco è stata strangolata durante il sonno nel letto.

Il pluriomicida Francesco Grieco ha rivelato agli inquirenti che nel suo piano, oltre ad uccidere la suocera e la moglie, avrebbe dovuto suicidarsi anche lui, ma quando è stato il momento di farlo non ha avuto il coraggio.

Dopo la confessione il duplice omicida è stato immediatamente trasferito nel carcere di S. Anna a Modena.

Guarda Anche

cronaca nera omicidi

Padre uccide il figlio dopo una lite!

La tragedia è avvenuta a Napoli. A dare l'allarme è stata la mamma della vittima. Il padre al momento dell'arresto, era in uno stato di shock!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

loading...