Home / Cronaca Nera / Coppia si uccide perchè non è in grado di pagare il mutuo!
cronaca nera omicidio suicidio

Coppia si uccide perchè non è in grado di pagare il mutuo!

Lucio Leonelli ha sparato alla moglie e si è suicidato. La coppia non riusciva a pagare il mutuo ed ai vicini ha detto che sarebbe partita in Bulgaria.

La tragedia è avvenuta in Toscana in una palazzina in via Leonardo Da vinci 14 a Poggio Caiano. Lucio Leonelli di 50 anni di Firenze e Grazia Spessato di 47 anni e originaria di Padova si sono tolti la vita perchè non erano più in grado di pagare il mutuo. Dalla prima ricostruzione dei fatti, pare che la coppia avrebbe confidato ai vicini, già dai primi giorni di marzo, che sarebbe dovuta partire in Bulgaria per cambiare vita e ripartire da zero, cosa che non è mai avvenuta. Gli stessi vicini, hanno sentito degli strani odori provenire dalla casa di Lucio e Grazia ed hanno immediatamente chiamato i carabinieri ed i vigili del fuco. Gli stessi, una volta entrati in casa, hanno costatato i corpi distesi sul letto e senza vita.

Lucio Leonelli impugnava una pistola calibro 7,65 appartenuta alla moglie quando lavorava come guardia giurata. Secondo quanto è emerso, dalle testimonianze riferite dagli inquirenti, il caso in questione è stato un omicidio-suicidio ed i corpi senza vita erano già nell’appartamento da 50 giorni circa. I carabinieri, all’interno dell’appartamento, hanno ritrovato un bigliettino nel quale la coppia chiedeva scusa per il gesto che aveva fatto ed inoltre nominava come erede, la cognata. Sul biglietto, però marito e moglie non hanno spiegato il motivo per il quale si sono tolti la vita, ma pare che i due non riuscivano più a pagare il mutuo della casa, visto che entrambi avevano perso il lavoro e si accontentavano di farne qualcuno saltuariamente.

Guarda Anche

cronaca nera omicidi

Uccide la moglie perchè voleva lasciarlo!

Un uomo non ha sopportato l'idea di essere lasciato dalla moglie ed ha preso la pistola regolarmente detenuta e le ha sparato contro cinque colpi di pistola!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

loading...