Home / Cronaca Nera / Alexander Boettcher condannato a 23 anni di carcere
cronaca nera alexander

Alexander Boettcher condannato a 23 anni di carcere

Alexander Boettcher è stato condannato a 23 anni di carcere con l’accusa di lesioni, aggressioni con l’acido e associazione a delinquere, ma lui si dichiara innocente.

I giudici di Milano, hanno condannato Alexander Boettcher ad una pena di 23 anni. Il broker è stato accusato di aggressioni con l’acido, associazione a delinquere e lesioni ai danni di Stefano Savi. Martina Levato invece era già stata condannata a sedici anni di reclusione e 9 anni e quattro mesi al complice Andrea Magnani. Il broker dopo la sentenza di colpevolezza, ha dichiarato che lui è innocente e per dimostrarlo, lotterà anche in appello.

Al Tribunale, durante il processo, erano presenti oltre che a Stefano Savi (sfigurato dall’acido), anche Antonio Margarito, il giovane che Martina Levato aveva cercato di evirare nel 2014. Alex Boettcher ha scelto durante la sentenza di non essere presente in aula.  Il broker oltre a scontare la pena dovrà risarcire a Stefano Savi una somma pari a 60mila euro, 59mila a Carparelli e 10mila euro a Margarito.

Il pm di Milano, Marcello Musso, aveva chiesto 26 anni di reclusione per Alex Bottcher e dopo la sentenza, è stato felice che i giudici abbiano riconosciuto l’accusa per associazione a delinquere e l’aggressione ai danni di Stefano Savi nel giro di un anno e tre mesi.

Guarda Anche

cronaca nera aggressioni

31enne sequestrato e picchiato per vendetta

L’uomo, un 31enne che rincasava dal lavoro è stato minacciato con una pistola, anestetizzato e massacrato di botte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

loading...