Home / Cronaca Nera / Caso Varani: i killer cercavano una vittima da due giorni
cronaca nera varani

Caso Varani: i killer cercavano una vittima da due giorni

Dopo l’uccisione di Luca Varani e dopo i risultati ottenuti dall’autopsia, si è appreso che che la coltellata al cuore non fu la causa della sua morte.

I killer di Luca Varani, Manuel Foffo e Luca Prato, secondo quanto ha rivelato il pm che sta seguendo il caso, erano in cerca di una loro vittima da due giorni. Manuel e Luca, avevano mandato lo stesso messaggio telefonico, a circa trenta ragazzi, promettendo loro soldi e droga; l’unico ad aver risposto al messaggio, è stato Luca Varani. Quest’ultimo avrebbe chiesto, tramite messaggio, quanti soldi avrebbe guadagnato in cambio di rapporti sessuali. I due killer hanno risposto, per attirare la vittima, 120 euro.

Grazie all’esame autoptico, la scientifica ha scoperto che la morte di Varani non è stata causata dalla coltellata al cuore infertagli dai due killer, ma dalle sevizie; questi ultimi due, dal carcere si stanno accusando a vicenda. Luca Prato e Manuel Foffo restano in carcere con l’accusa di omicidio volontario aggravato dalle sevizie e dalla crudeltà. Foffo ha dichiarato che dopo l’omicidio, ha dormito abbracciato con Prato. Attualmente gli inquirenti, cercano un’amica bionda di Luca Varani. Pare che la vittima, prima di recarsi nella casa degli orrori, abbia incontrato la ragazza sul treno Viterbo-Roma Ostiense.

Guarda Anche

cronaca nera omicidi

Padre uccide il figlio dopo una lite!

La tragedia è avvenuta a Napoli. A dare l'allarme è stata la mamma della vittima. Il padre al momento dell'arresto, era in uno stato di shock!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

loading...