Home / Elena Ceste / Caso Elena Ceste – Michele Buoninconti potrebbe essere scagionato
elena ceste marito

Caso Elena Ceste – Michele Buoninconti potrebbe essere scagionato

Novità sul caso di Elena Ceste e Michele Buoninconti. Il marito, ancora in carcere, potrebbe essere scagionato dalle accuse di omicidio.

Ci sono delle novità che riguardano il caso dell’omicidio di Elena Ceste ed il marito, presunto omicida, Michele Buoninconti. Ricordiamo che Elena Ceste era la mamma di quattro figli, sparita da Costiglione d’Asti e ritrovata il 18 ottobre in un canale di scolo nelle vicinanze della propria abitazione.

Il cadavere di Elena Ceste è stato trovato in avanzato stato di decomposizione e la scientifica, dopo aver fatto i relativi accertamenti, ha dichiarato che non si trattava di suicidio. Quindi gli occhi vengono puntati sul marito Michele Buoninconti il quale viene accusato, per una serie di motivi, di essere l’omicida.

L’uomo in breve tempo viene accusato di omicidio ed occultamento di cadavere e per questo viene arrestato nel carcere di Asti dove è tutt’ora.

Oggi però la perizia da parte della difesa di Michele scagionerebbe l’uomo. Cerchiamo di capire bene cosa sta succedendo:

Secondo la ricostruzione della Procura l’uomo avrebbe ucciso Elena e avrebbe occultato il cadavere, tutto in un quarto d’ora.

Secondo la Procura la tempistica con la quale Michele ha svolto i fatti quella mattina è la seguente: “il marito avrebbe ucciso la moglie alle 8,45; alle 8,55 si sarebbe recato in auto nel Rio Mersa; alle 8,57 avrebbe telefonato ai vicini, i coniugi Rava. Poi alle 9 del mattino avrebbe spogliato la Ceste per poi occultare il cadavere. Poi le evidenze emergono dai tabulati telefonici, secondo i quali l’uomo ha chiamato la Ceste sul telefonino alle 9,01 e alle 9,03“.

Per l’accusa quindi Michele, in un quarto d’ora, non avrebbe potuto avere il tempo materiale per uccidere e trasportare il corpo per poi occultarne il cadavere. Questa perizia potrebbe scagionare Michele Buoninconti. Ma se non è stato lui allora chi è il mostro?

Guarda Anche

cronaca nera buoninconti

Si aggrava la situazione per Michele Buoninconti

Si aggrava maggiormente la posizione del detenuto Michele Buoninconti, già accusato di omicidio ed occultamento di cadavere nei confronti della moglie Elena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

loading...