Home / Cronaca Nera / Caso Ashley Olse: dna inchioda un extracomunitario
cronaca nera ashley

Caso Ashley Olse: dna inchioda un extracomunitario

Il dna trovato sul corpo dell’americana trovata uccisa a Firenze, inchioderebbe un venticinquenne extracomunitario. Ashley forse è stata strangolata con un reggiseno.

L’omicida di Ashley Olsen, l’americana trovata morta sul letto nuda nella casa di Firenze, ha i minuti contati. Pare infatti che l’esame del dna trovato sul corpo della giovane 35enne, appartenga ad un extracomunitario venticinquenne.

Sabato sera le telecamere di sorveglianza avrebbero ripreso Ashley uscire da un locale all’alba con un conoscente extracomunitario, conosciuto già dalle forze dell’ordine per essere uno spacciatore di droga.

L’extracomunitario è stato fermato dai carabinieri con l’accusa di omicidio aggravato. Pare che l’ipotesi più accreditata degli investigatori sia quella di un gioco erotico tra i due finito male. Pare infatti che dall’esame autoptico è risultato che tra Ashley e l’extracomunitario ci siano stati dei rapporti sessuali consenzienti. Si attende anche il risultato degli esami tossicologici.

Inoltre nei pressi della casa dell’americana, è stata trovata una bicicletta con sopra appoggiato un reggiseno di pizzo nero. E’ di Ashley? La donna è stata soffocata con il reggiseno?

Guarda Anche

cronaca nera omicidi

Padre uccide il figlio dopo una lite!

La tragedia è avvenuta a Napoli. A dare l'allarme è stata la mamma della vittima. Il padre al momento dell'arresto, era in uno stato di shock!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

loading...