Home / Cronaca Nera / Aggredisce il rivale poi lo getta dal ponte
cronaca nera suicidi

Aggredisce il rivale poi lo getta dal ponte

Geloso del nuovo compagno dell’ex convivente, il 32enne Matteo lo aggredisce con una roncola, poi si suicida lanciandosi dal ponte dell’A27.

CONEGLIANO (Treviso) – Una tragedia è accaduta nella notte di martedì in via Aliprandi a Conegliano, in provincia di Treviso. Il 32enne Matteo Bottecchia, follemente geloso della ex compagna 24enne Marta Langero, che ora stava con un nuovo compagno, ha ferito il rivale con una roncola e lo ha ridotto in fin di vita.

Poi l’uomo si è lanciato dal cavalcavia dell’A27. Il rivale, Gianpietro Pagotto, 35 anni, residente a Scomigo, è il titolare della «Bruschetteria da Giampy» sita a Serravalle, e adesso è in gravi condizioni a Pordenone. L’aggressore suicida e la donna avevano avuto una relazione ed erano genitori di una bimba due anni, poi però si erano lasciati.

Tutto è accaduto durante la notte, mentre Gianpietro stava accompagnando a casa la fidanzata che lavorava assieme a lui nel locale di viaVittorio Veneto. Prima di arrivare a casa la coppia è stata fermata in una strettoia da Matteo Bottecchia che rompe il vetro dell’auto e colpisce con violenza il 35enne, a colpi di roncola.  Le urla hanno svegliato i residenti della zona e l’aggressore, fuggito, si dirige con la sua auto verso il cavalcavia della A27, lanciandosi nel vuoto.

Guarda Anche

cronaca nera omicidio

Madre si suicida dopo aver ucciso il figlio

La triste tragedia è avvenuta in località Sambucheto di Recanati a Macerata. La madre ha ucciso il figlio di sette anni e poi si è tolta la vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

loading...