Home / Cronaca Nera / Fidanzata di Giosuè risponde solo a una delle accuse
cronaca nera ruotolo

Fidanzata di Giosuè risponde solo a una delle accuse

Durante l’interrogatorio la fidanzata di Giosuè risponde solo ​a una delle accuse, poi fa scena muta.

PORDENONE – È stata interrogata nella Procura di Pordenone Rosaria Patrone, la studentessa di 24 anni e fidanzata di Giosué Ruotolo, nuova indagata sul caso dei due fidanzati uccisi al Palasport. La ragazza è accusata di istigazione, favoreggiamento e false attestazioni.

Rosaria Patrone si è avvalsa della facoltà di non rispondere, ma prima ha chiarito un aspetto con gli investigatori e i sostituti procuratori. E’ quello che ha dichiarato l’avvocato Costantino Catapano, suo legale, che ha spiegato che con la Patrone si tratterrà per dare corso ad alcuni accertamenti informatici. Rosaria Patrone ha risposto solo alla questione che riguarda le attestazioni, riferendo nel dettaglio quanto ha potuto ricostruire sulle irregolarità delle dichiarazioni che aveva rilasciato nelle scorse settimane, quando era ancora persona informata sui fatti.

Il legale ha fatto sapere che le parole di Patrone hanno chiarito l’equivoco riguardo alla versione dell’amica. Poi, in presenza dei procuratori Matteo Campagnaro e Pier Umberto Vallerin, Patrone si è avvalsa della facoltà di non rispondere. Quando è arrivata in procura la Patrone si è coperta il volto con il cappuccio della giacca, mentre ad attenderla c’era un gruppetto di cronisti che non vedeva l’ora di chiederle qualcosa, ma che lei ha abilmente evitato.

Guarda Anche

cronaca nera ruotolo

Tutta la verità sul delitto di Pordenone!

Giosuè Ruotolo ha ucciso Ragone a causa di una discussione verbale sfociata alle mani. Ruotolo in seguito ha maturato la sua vendetta uccidendolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

loading...