Home / Cronaca Nera / Novara: fermato il presunto omicida dell’amico
cronaca nera omicidi

Novara: fermato il presunto omicida dell’amico

L’uomo fermato avrebbe fatto parziali ammissioni ai carabinieri. I due erano insieme prima dell’omicidio dell’uomo.

I carabinieri di Novara hanno trovato il cadavere in un bosco alla periferia della città. Si tratta del 44enne Andrea Gennari: dai primi rilievi pare che l’uomo sia stato ucciso a calci e pugni in seguito ad una violenta lite.  A denunciare la scomparsa dell’uomo era stata la madre, che non lo ha visto tornare a casa e ha chiesto aiuto ai carabinieri. Dopo una serie di indagini serrate i militari hanno fermato il presunto assassino che, messo alle strette, avrebbe fatto anche delle ammissioni parziali.

L’uomo fermato è una persona conosciuta dalle forze dell’ordine per diversi episodi di violenza che ha commesso in passato e che spesso è stato colpito da Daspo. I militari dell’Arma hanno accertato, in seguito alle indagini, che l’omicidio è scaturito per futili motivi. Infatti, i due erano insieme il lunedì sera e avevano addirittura visto la partita del Novara Calcio in un bar.

Dai primi accertamenti è risultato che il cadavere della vittima sarebbe stato preso a calci e pugni e poi ucciso forse con un bastone e trasportato in un bosco. I carabinieri non hanno ancora reso nota l’identità dell’uomo e si attendono ulteriori sviluppi sulla vicenda. Si cercano infatti eventuali complici.

Guarda Anche

cronaca nera omicidi

Padre uccide il figlio dopo una lite!

La tragedia è avvenuta a Napoli. A dare l'allarme è stata la mamma della vittima. Il padre al momento dell'arresto, era in uno stato di shock!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

loading...