Home / Cronaca Nera / Caso Guerrina Piscaglia: arrestato padre Graziano
padre graziano

Caso Guerrina Piscaglia: arrestato padre Graziano

Arrestato padre Graziano con l’accusa di omicidio ed occultamento di cadavere nei confronti di Guerrina Piscaglia. Probabilmente la donna aspettava un figlio da lui.

Il primo maggio del 2014, da una frazione di Badia Prataglia, nell’Aretino, scompare Guerrina Piscaglia.

Qualche giorno prima della scomparsa Guerrina aveva confessato a padre Graziano (Gratien Alabi) di essere incinta, e che proprio lui era il padre del bambino.

Padre Graziano è l’unico indagato per la scomparsa di Guerrina Piscaglia ed è accusato di omicidio ed occultamento di cadavere.

Alcuni giorni fa sono state trovate delle ossa umane bruciate in un cimitero di Sestino ad Arezzo. Gli inquirenti dopo aver trovato i resti umani carbonizzati, hanno pensato che potessero appartenere alla donna scomparsa ma la scientifica, dopo aver fatto un attento esame del tessuto dell’osso, ha scoperto che le ossa appartengono ad un uomo.

Coloro che stanno effettuando le indagini hanno pensato che l’omicida di Guerrina abbia macabramente tolto dal loculo del cimitero i resti di un uomo, sostituendoli con quelli di Guerrina.

Gli inquirenti hanno quindi arrestato il padre congolese Graziano con l’accusa di omicidio ed occultamento di cadavere anche se non è stato effettivamente ritrovato il corpo di Guerrina.

Ad incastrare il padre congolese sono stati alcuni messaggi scambiati tra lui e Guerrina che lasciavano chiaramente intendere che tra i due ci fosse una relazione.

L’uomo ha sempre sostenuto in sua difesa di non aver mai avuto rapporti sessuali con Guerrina, ma successivamente si è chiuso nel silenzio. Dal passato del padre Graziano emergono altre storie di sesso avute da una donna rumena in cambio di ricariche telefoniche e pochi euro.

La ragazza rumena ha conosciuto padre Graziano in un bar, però rivela di aver ignorato il fatto che fosse un prete.

Guarda Anche

cronaca nera omicidi

Padre uccide il figlio dopo una lite!

La tragedia è avvenuta a Napoli. A dare l'allarme è stata la mamma della vittima. Il padre al momento dell'arresto, era in uno stato di shock!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

loading...