Home / Cronaca Nera / Incendia la casa e si suicida: trovati ordigni-trappola per fare strage
cronaca nera suicidio

Incendia la casa e si suicida: trovati ordigni-trappola per fare strage

Ancora poco chiaro il movente che ha spinto l’uomo ad organizzare il piano di devastazione in stile kamikaze.

Un 61enne di La Spezia si è suicidato appiccando il fuoco alla propria casa ma prima si è sparato un colpo di pistola al petto. Però l’intento dell’uomo era ben altro: nell’appartamento, infatti, sono stati trovati diversi ordigni-trappola che sarebbero stati attivati durante l’intervento degli uomini dei soccorsi. Per fortuna i vigili del fuoco sono riusciti a domare l’incendio e le trappole non si sono attivate.

La Nazione ha riportato la notizia che all’interno dell’abitazione c’erano 180 litri di liquido infiammabile sistemato in almeno 70 contenitori, che erano aperti e sigillati. Accanto alle porte e alle finestre l’uomo aveva installato diversi ordigni e, per compiere una devastazione maggiore, aveva sistemato manciate di pallini di piombo in alcune bottiglie. Nella casa gli agenti hanno trovato anche cannule di zolfo, che avrebbero potuto scatenare l’inferno.

Il pm Federica Mariucci ha detto: “E’ stata evitata una strage”. La polizia indaga per scoprire il motivo che ha spinto l’uomo a compiere questo estremo gesto in stile kamikaze. In casa sono state trovate anche alcune scritte con riferimenti al satanismo.

Guarda Anche

cronaca nera omicidio

Madre si suicida dopo aver ucciso il figlio

La triste tragedia è avvenuta in località Sambucheto di Recanati a Macerata. La madre ha ucciso il figlio di sette anni e poi si è tolta la vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

loading...