Home / Cronaca Nera / Nigeriani in manette per violenze a universitaria
cronaca nera prostituzione

Nigeriani in manette per violenze a universitaria

Una ventenne di San Cataldo sarebbe stata violentata e costretta a prostituirsi da cinque nigeriani. Gli uomini sono stati arrestati.

Una ventenne di San Cataldo, comune in provincia di Caltanissetta, ha vissuto un vero incubo per alcuni giorni. La giovane è stata infatti attirata in un casolare ma poi si era ritrovata nuda in una stanza occupata da cinque nigeriani che hanno abusato ripetutamente di lei. Inoltre, hanno anche costretto la ragazza ad avere rapporti sessuali con altri stranieri, che pagavano somme di denaro ai delinquenti.

La ragazza è riuscita a fuggire durante un momento di distrazione dei suoi rapitori ed è riuscita a contattare i genitori. Questi ultimi non avevano denunciato la sua scomparsa poiché la ragazza spesso si assentava per dormire da un’amica.

La ragazza ha denunciato le violenze subite e ha raccontato che il 22 novembre si era recata in un casolare di campagna con degli amici e aveva bevuto alcolici. Probabilmente poi aveva perso i sensi e nessuno si era accorto che la ragazza si era sentita male e i rapitori avevano approfittato della sua incoscienza.

La ragazza è stata anche drogata, come hanno dimostrato le analisi che hanno rivelato la presenza di tossine da stupefacenti nel sangue. I cinque arrestati sono stati interrogati dal gip e hanno respinto le accuse, ma sono rimasti in carcere. La polizia indaga per scoprire se ci sono altri complici.

Guarda Anche

cronaca nera omicidi

Figlio dopo trent’anni scopre chi ha ucciso la madre

Incredibile! Dopo trent'anni un figlio scopre chi gli ha ucciso la madre. La nonna materna ha rivelato dettagli che hanno incastrato un uomo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

loading...