Home / Cronaca Nera / Omicidio di Pordenone, interrogata nuovamente la fidanzata di Giosuè
cronaca nera ruotolo

Omicidio di Pordenone, interrogata nuovamente la fidanzata di Giosuè

E’ di nuovo sotto torchio la fidanzata di Giosué Ruotolo, il militare che ancora è unico indagato per la morte dei due fidanzati Teresa Costanza e Trifone Ragone.

PORDENONE – Procedono le indagini sul caso di Pordenone, per fare luce sul giallo di Teresa e Trifone, i due fidanzati uccisi davanti al Palasport. I due sostituti procuratori che stanno lavorando al duplice omicidio di Pordenone, Pier Umberto Vallerin e Matteo Campagnaro, hanno deciso di interrogare nuovamente la fidanzata di Giosué Ruotolo, e sono andati fino a Somma Vesuviana per ascoltare la sua testimonianza. Ruotolo rimane ancora l’unico indagato per la morte di Teresa Costanza e Trifone Ragone.

Ma perché i sostituti procuratori hanno deciso di interrogare nuovamente la fidanzata del militare? Pare che la decisione di rimettere sotto torchio la ragazza sia scaturita da nuovi elementi sorti nel corso delle indagini. Per verificare la loro attendibilità, i due sostituti procuratori hanno deciso di ascoltare la giovane per la terza volta, che però non è indagata.

Oltre ad interrogare la ragazza, i due sostituti procuratori hanno anche raccolto altre testimonianze su Ruotolo, interrogando alcuni amici che il militare non vede addirittura da tempo. Restiamo dunque in attesa di ulteriori sviluppi sulla vicenda.

Guarda Anche

cronaca nera ruotolo

Tutta la verità sul delitto di Pordenone!

Giosuè Ruotolo ha ucciso Ragone a causa di una discussione verbale sfociata alle mani. Ruotolo in seguito ha maturato la sua vendetta uccidendolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

loading...