Home / Cronaca Nera / Cadaveri marito e moglie ritrovati in una scarpata
coniugi suicidi

Cadaveri marito e moglie ritrovati in una scarpata

A Giuliano, un paese vicino Napoli, sono stati trovati i cadaveri di marito e moglie. I corpi appartengono a Luigi Simeone ed Immacolata Assisi.

Sono stati ritrovati due cadaveri in una scarpata a Giuliano, in provincia di Napoli. I corpi sono stati reperiti grazie ad una segnalazione anonima che ha avvisato la polizia la quale ha provveduto a fare un identikit delle salme.

Secondo l’identikit della polizia i corpi appartengono ai coniugi Luigi Simeone di 50 anni, tassista, e la moglie Immacolata Assisi di 50 anni, entrambi residenti a Melito, un comune nelle vicinanze di Napoli.

A pochi metri dalla scarpata nella quale sono stati segnalati i cadaveri, la polizia ha trovato il taxi, con il quale l’uomo lavorava, con all’interno evidenti tracce di sangue. Dalla prima ricostruzione dei fatti sembra si tratti di un caso di omicidio-suicidio.

Dopo la segnalazione anonima i Vigili del Fuoco hanno recuperato i cadaveri nella scarpata e la scientifica sta provvedendo ad analizzare i corpi. Da un primo esame è risultato che i corpi dei coniugi non presentano evidenti segni di violenza esterna.

Guarda Anche

cronaca nera omicidi

Padre uccide il figlio dopo una lite!

La tragedia è avvenuta a Napoli. A dare l'allarme è stata la mamma della vittima. Il padre al momento dell'arresto, era in uno stato di shock!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

loading...