Home / Cronaca Nera / Coinquilino di Ruotolo: si è cambiato d’abito
cronaca nera ruotolo

Coinquilino di Ruotolo: si è cambiato d’abito

 L’affermazione di un coinquilino di Giosuè Rutolo drizza nuovamente i sospetti verso il giovane: il coinquilino afferma che Giosuè, quando ​tornò a casa, si era cambiato i vestiti.

PORDENONE – Spunta l’affermazione di un coinquilino di Giosuè Ruotolo, che fa ancora una volta dubitare del giovane militare. Ecco le parole di Daniele Renna, 28 anni, che divideva la stanza con il caporale indagato per l’omicidio di Teresa Costanza e Trifone Ragone: ”Mi sono ricordato che la sera del 17 marzo tra le 19.30 e le 19.45, mentre mi trovavo in cucina, ho visto Giosuè vicino alla porta d’ingresso, intento a uscire dall’appartamento. Ricordo di essere rimasto sorpreso poiché non era solito uscire da solo in quell’orario e pertanto gli ho chiesto dove stesse andando”.

Il giovane continua il racconto dicendo che Giosuè gli rispose in modo brusco e gli disse: “Fatti i c… tuoi” , ed era uscito. Ma i vestiti che indossava quando era rientrato non erano quelli che indossava quando era uscito.

Il coinquilino infatti ricorda che Ruotolo prima indossava una tuta da ginnastica, mentre quando era entrato nella sua camera per dirgli dell’omicidio di Trifone e Teresa, che aveva appreso attraverso un messaggio sul cellulare attorno le 22.45, 22.50, Ruotolo aveva addosso un paio di pantaloni della tuta e una maglietta bianca.

Guarda Anche

cronaca nera ruotolo

Tutta la verità sul delitto di Pordenone!

Giosuè Ruotolo ha ucciso Ragone a causa di una discussione verbale sfociata alle mani. Ruotolo in seguito ha maturato la sua vendetta uccidendolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

loading...