Home / Cronaca Nera / Monte Sant’Angelo: 66enne morto carbonizzato, è suicidio
suicidio Monte Sant'angelo

Monte Sant’Angelo: 66enne morto carbonizzato, è suicidio

Ritrovato il cadavere carbonizzato di un uomo a Monte Sant’Angelo all’interno di una automobile. Si è trattato di un suicidio.

Era sorto un mistero quando ieri sera, intorno alle 18:00, era stato ritrovato il cadavere carbonizzato di Pasquale Ciuffreda, muratore 66enne ormai in pensione.

Il corpo era stato ritrovato all’interno di un veicolo appartenente all’uomo, una Fiat Panda, posto lungo la strada che collega Monte Sant’Angelo a Mattinata, nel foggiano.

Ad accorgersi della tragedia era stato un automobilista che, passando vicino alla Fiat, si è accorto delle fiamme ed ha immediatamente avvisato i Vigili del Fuoco.

Giunti sul posto, i pompieri hanno scoperto il cadavere, ormai quasi completamente carbonizzato. A quel punto sono dunque iniziate le indagini per capire le cause di morte dell’uomo.

Gli inquirenti hanno capito poco dopo di trovarsi di fronte ad un caso di suicidio. Il 66enne, infatti, si era allontanato dalla sua abitazione a bordo dell’auto ed aveva in seguito acquistato delle taniche di benzina.

Dopo aver percorso alcuni kilometri di strada si è poi fermato, ha cosparso la vettura con il liquido infiammabile e le ha dato fuoco mentre era al suo interno.

Pare che l’uomo, sposato e con una figlia, avesse dei problemi in famiglia, che potrebbero averlo spinto a compiere il suicidio.

Guarda Anche

cronaca nera omicidio

Madre si suicida dopo aver ucciso il figlio

La triste tragedia è avvenuta in località Sambucheto di Recanati a Macerata. La madre ha ucciso il figlio di sette anni e poi si è tolta la vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

loading...