Home / Cronaca Nera / Ferrara, omicidio suicidio: ammazza la figlia e poi si spara
cronaca nera mesola

Ferrara, omicidio suicidio: ammazza la figlia e poi si spara

Il tragico gesto è accaduto a Mesola. L’allarme è stato dato da un parente che non li vedeva da qualche giorno e si era preoccupato.

Il triste epilogo di una separazione coniugale ha portato un uomo di 50 anni, di origine africana, a compiere un gesto estremo: l’uomo, un autista di camion in forte depressione, ha ucciso la figlia di 21 anni, studentessa universitaria, e poi si è suicidato.

La tragedia familiare è stata scoperta nella mattina di lunedì a Mesola, paesino in provincia di Ferrara. I carabinieri, allertati da un parente delle due vittime che non li vedeva da qualche giorno, hanno fatto irruzione in un’abitazione dove hanno rinvenuto i cadaveri di padre e figlia.

Da una prima ricostruzione i carabinieri hanno dedotto che l’uomo prima abbia sparato alla figlia e poi si sia rivolto l’arma contro se stesso. L’uomo era in forte depressione dopo la separazione dalla moglie e non accettava nemmeno l’idea che la figlia potesse andare a vivere con la madre.

Quando i carabinieri sono entrati in casa dell’uomo con l’aiuto dei vigli del fuoco per sfondare la porta, i due cadaveri erano in una pozza di sangue.

Guarda Anche

cronaca nera omicidi

Padre uccide il figlio dopo una lite!

La tragedia è avvenuta a Napoli. A dare l'allarme è stata la mamma della vittima. Il padre al momento dell'arresto, era in uno stato di shock!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

loading...